Avvisi 17-25 marzo

Clicca qui per vedere il foglietto degli avvisi in PDF 17-25 marzo

SABATO 17 MARZO viola

Liturgia delle ore quarta settimana

Ger 11,18-20; Sal 7; Gv 7,40-53

Signore, mio Dio, in te ho trovato rifugio

Santa Maria 07:00

Pieve 15:00 – 16.00 Confessioni

Melotta S. Bernardo 17:00 Legrenzi Andrea e Giuseppina

Giovanni Invernizzi

San Pietro Ap 18:00 Rancati Maria, Elsa e Angelo

DOMENICA 18 MARZO viola

+V DOMENICA DI QUARESIMA

Liturgia delle ore prima settimana

Ger 31,31-34; Sal 50; Eb 5,7-9; Gv 12,20-33
Crea in me, o Dio, un cuore puro

San Giacomo 07:30

Isengo S. Bartolomeo 09:00 Roberto e Luigi Zuccotti, Firmo

Pieve S. M. Assunta 10:30 Pro populo

Casaletto S. Quirico 17:00 Paolo Serina, Ida Paletti, Quirico

fam Cibrandi, fam. Seghizzi

San Giacomo 18:00 Pietro, Pasqua e Ambrogio

LUNEDÌ 19 MARZO bianco

+ S. GIUSEPPE – Solennità

Liturgia delle ore propria

2Sam 7,4-5a.12-14a.16; Sal 88; Rm 4,13.16-18.22; Mt 1,16.18-21.24a opp. Lc 2,41-51a In eterno durerà la sua discendenza

Santa Maria 07:00

San Giacomo 09:00

Oratorio San Paolo 18:00 Venanzio e Tenisia

MARTEDÌ 20 MARZO viola

Liturgia delle ore prima settimana
Nm 21,4-9; Sal 101; Gv 8,21-30

Signore, ascolta la mia preghiera

Santa Maria 07:00

San Giacomo 09:00

Oratorio San Paolo 18:00 Franco, Lena, Romana, Gino e Pietro

Rosario per i perseguitati 20.10 partenza per Cremona

MERCOLEDÌ 21 MARZO viola

Liturgia delle ore prima settimana

Dn 3,14-20.46-50.91-92.95; Cant. Dn 3,52-56; Gv 8,31-42

A te la lode e la gloria nei secoli

Santa Maria 07:00

San Pietro Ap 09:00 Margherita

Oratorio San Paolo 10:00 – 12:00 ADORAZIONE Eucaristica

Casaletto S. Quirico 16:00

Isengo S. Bartolomeo 17:00

GIOVEDÌ 22 MARZO viola

Liturgia delle ore prima settimana

Gen 17,3-9; Sal 104; Gv 8,51-59

Il Signore si è sempre ricordato della sua alleanza

Santa Maria 07:00

San Giacomo 09:00

CASA DI RIPOSO 15:30

Oratorio San Paolo 18:00 Dario Livietti

Cappella Suore s. Maria 20:30 LECTIO DIVINA

VENERDÌ 23 MARZO viola

Liturgia delle ore prima settimana

Ger 20,10-13; Sal 17; Gv 10,31-42

Nell’angoscia t’invoco: salvami, Signore

Santa Maria 07:00

San Giacomo 09:00

Casaletto S. Quirico 15:00 VIA CRUCIS

Isengo S. Bartolomeo 15:00 VIA CRUCIS

San Giacomo 16:30 VIA CRUCIS

Oratorio San Paolo 18:00

San Giacomo 20.30 VIA CRUCIS

SABATO 24 MARZO viola

Liturgia delle ore prima settimana

Ez 37,21-28; Cant. Ger 31,10-12b.13; Gv 11,45-56

Il Signore ci custodisce come un pastore il suo gregge

Santa Maria 07:00

Pieve 15:00 – 16.00 Confessioni

Melotta S. Bernardo 17:00 Moreni Paolo

San Pietro Ap 18:00 Guerino Vanoli

DOMENICA 25 MARZO rosso

Ë DOMENICA DELLE PALME

Liturgia delle ore seconda settimana

Is 50,4-7; Sal 21; Fil 2,6-11; Mt 14,1-15,47
Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?

San Giacomo 07:30

Isengo S. Bartolomeo 09:00 Elsa Franguelli, Caterina Rossi,

Giambattista Garioni, Giuditta e Antonio, Palmiro e Ignazio

Pieve S. M. Assunta 10:00 PROCESSIONE dall’ORATORIO

Celebrazione eucaristica in Pieve Pro populo

San Giacomo 17:00 Laura, Giacomo, Teresa e luigi

Casaletto S. Quirico 19:00 Francesco e Fam. Gargioni.

Giovanna Patrini, Famiglie Serina, Liberina e Francesco, Gino Uggè,

Giuseppina, Mariuccia, Antonio

INIZIAZIONE CRISTIANA

Tutte le mattine da Lun a Sab Preghiera quaresimale per i ragazzi alle 7.30 in Oratorio

Lunedì 19 marzo Adolescenti x Grest 20.30 Presentazione itinerario di preparazione al Grest

Martedì 20 marzo Rosario a Cremona per i cristiani perseguitati partenza ore 20.15 dalla Pieve

Giovedì 22 marzo LECTIO DIVINA alle 20.30 per i genitori del gruppo Cafarnao

a Santa Maria delle Grazie , nella cappella delle suore dalle 20.30 alle 21.30

ci sarà animazione per far giocare insieme i bambini

Venerdì 23 marzo Catechesi Medie 17.30 – 20.30 Complemese + via Crucis

ore 20.30 via Crucis in San Giacomo

Sabato 24 marzo VEGLIA DELLE PALME h. 17.00 partenza dall’Oratorio per Cremona

Da Domenica 25 le celebrazioni domenicali in Pieve e non più in san Giacomo

Da Domenica 25 la messa a Casaletto alle ore 19.00 e non alle 17.00

 Da Lunedì 26 marzo la messa a Santa Maria delle Grazie in Chiesa e non più nella cappella invernale

Quando la Vita non è più un bene primario

Il professor Massimo Gandolfini nella sera di lunedì 12 marzo ha tenuto una competente e puntuale relazione sulla legge riguardante le disposizioni anticipate di trattamento (DAT) per ciò che riguarda il fine vita.

La sua posizione di medico, cardiochirurgo e psicologo, ci ha fatto conoscere una persona appasionata del suo lavoro tanto da diventare quasi un esperto giurista nell’analisi legislativa per difendere la possibilità di cura; fino a pochi anni fa era ovvia, oggi viene messa in discussione. Quali sono i nervi scoperti della legge sulle DAT? Elenchiamoli.

Il passaggio dalla “Dichiarazione” (che era già riconosciuta) alla “Disposizione” è oltremodo pericoloso perchè va contro il buon senso e affida delle competenze cliniche e scientifiche a chi non le può avere. Se si trattasse di “dichiarazioni” ovviamente il medico deve tenerne nel debito conto e così già accadeva, ora trattandosi di “disposizioni” c’è un vincolo giuridico che umilia la professionalità del medico e potrebbe impedire la cura corretta che normalmente viene scelta dopo la diagnosi. Chiediamoci: è possibile scegliere una disposizione medica prima di aver ricevuto una diagnosi? La legge riconoce questo come diritto ma sembra più illudere la possibilità di autodeterminarsi che riconoscere la realtà dei fatti. Nessuno può sapere di cosa di ammalerà, quali cure il medico potrà proporre e nemmeno Leggi tutto “Quando la Vita non è più un bene primario”

Una pubblicazione per approfondire

A Soncino la sera del 28 gennaio alcune associazioni hanno organizzato una interessante serata sulla legge che riguarda le DAT (Disposizioni anticipate di trattamento). Un appassionato intervento del Dott. Luciano Orsi ha fatto riflettere in maniera seria i presenti offrendo a tutti un sguardo importante sull’esperienza di un medico di fronte alla situazione di malattia che genera dolore grave o avvia alla fase terminale della vita. In quella serata sarebbe stato interessante ascoltare anche la descrizione della legge, per cui l’assenza non prevista di un relatore ha sicuramente reso l’occasione meno arricchente.

Ciò che ha presentato il dott. Luciano Orsi è il parere e  l’esperienza di un medico che ci ha parlato dell’accompagnamento nelle strutture di cure palliative. Ha anche dichiarato che la Lombardia è all’avanguardia in questo ambito e che nella maggioranza d’Italia non si conoscono le cure palliative.

Come comunità cristiana è importante guardare a questa legge per quello che è: una legge dello Stato Italiano che apre all’eutanasia.

Con questo foglietto vorremmo riflettere insieme sul primo caso di dichiarata applicazione della legge in oggetto.

Non possiamo sostenere la posizione di chi ritiene il principio di autodeterminazione come un assoluto. La vita non è possesso esclusivo di ognuno di noi e di essa non possiamo farne ciò che vogliamo.

Certamente, come diceva il detto latino: CONTRA FACTUM NON VALET ARGUMENTUM. Ora, a distanza di qualche giorno dall’approvazione della Leggi tutto “Una pubblicazione per approfondire”