18Gen/16

Creare Legami

farelegamiStasera ci troviamo in Sala Consigliare con per Creare Legami. Come Parrocchia partecipiamo con Caritas e Oratorio, come associazioni laicali con il Circolo Noi, la san Vincenzo e gli Scout.

È una proposta interessante che ci vede chiamati in causa come cittadini e può essere l’occasione per noi cristiani di metterer in pratica la parola che di Gesù che ci invita “ad essere lievito che fa fermentare la pasta”

il progetto sarà portato avanti da chi è “determinato a intraprendere un percorso impegnativo e sfidante di programmazione territoriale, aperta e partecipata, con l’obiettivo di rinnovare il welfare locale.” dichiara Cariplo che finanzia il progetto.

Analogamente alla prima edizione, il bando 2015 è articolato in tre fasi (call for ideas, studi di fattibilità e realizzazione).

La “chiamata per idee” riguarda tutti, Usiamo la fantasaia e proponiamo soluzioni ai problemi del nostro Borgo.

Per ulteriori informazioni QUI

17Gen/16

Giornata Mondiale Migranti e Rifugiati … pensiamoci

migranti-6500Oggi 17 gennaio è la 102a giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato, la prim fu nel 1914 quando infurava al prima guerra mondiale, da allora i pontefici invitano la Chiesa a preegare e a fare il possibile per far si che migranti e rifugiati possano avere condizioni dignitose, riportiamo il messagio del Papa per questa giornata:

“Migranti e rifugiati ci interpellano. La risposta del Vangelo della misericordia”

Cari fratelli e sorelle!

Nella bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia ho ricordato che “ci sono momenti nei quali in modo ancora più forte Continue reading

11Gen/16

Precisazione Storica

Dal Sito di morasha la porta dell’ebraismo italiano in rete, leggo che Laura Moneta nella sua tesi “Nascita, crescita e vicissitudini attuali della scuola ebraica di Milano” al primo capitolo parla dell’allontanamento delgi ebrei dal Ducato di Milano:

“Il 1488 è un anno molto importante per la storia degli ebrei lombardi. In seguito ad una denuncia di un ebreo convertito al cristianesimo, trentotto ebrei residenti nei territori del ducato furono arrestati e incarcerati a Milano con l’accusa di usare libri in cui erano contenute frasi offensive nei confronti del cristianesimo. Il principale accusatore fu Bernardino de Bustis, che, in occasione del processo cui partecipò come membro della commissione giuridica, scrisse il “Consilium contra iudeos”. Bernardino chiedeva l’esilio e la confisca dei beni per tutti gli accusati. La sentenza fu emanata il 30 maggio 1488 e riconosceva la colpevolezza degli imputati. Per nove di loro fu decisa la condanna a morte, per gli altri l’espulsione del ducato e la confisca dei beni per tutti. Pochi giorni dopo, la pena di morte e la confisca dei beni furono commutate in una multa di diciannovemila ducati, che gli imputati dovevano pagare entro il gennaio 1490. … Il 3 dicembre 1490 Ludovico il Moro decretò che tutti gli ebrei dovessero lasciare il ducato.”

Soncino turistica

Quando leggo sulla brochure turistica “Soncino un paese che sembra un museo” che i membri della “famiglia Spira (che hanno assunto il cognome “Soncino” dall’anno 1465), dovettero lasciare il borgo a causa dell’opposizione cattolica.”  Sembrerebbe di capire che furono i parroci o i frati di Soncino a decretarne l’espulsione. La storia è diversa e non c’entra la fede. Oggi è di terribile attualità il prendere a pretesto motivi religiosi per giustificare guerre economiche; in passato, quando è stato fatto dalla Chiesa Cattolica, giustamente il papa ha chiesto scusa, ma avere la colpa per scelte politiche di speculazione economica fatte da Ludovico il Moro mi sembra eccessivo.