2020-06-20 CEST 2020 Summertime

Il progetto nasce dal desiderio di continuità con la proposta educativa espressa gli altri anni sotto forma di Grest. Non essendo possibile riproporlo si è colta l’opportunità di proporre il Centro ESTivo col rispetto del distanziamento consapevoli dell’emergenza Pandemia Covid19 nel rispetto delle leggi. La collaborazione con il Comune di Soncino in fase progettuale ha permesso di affinare il nostro progetto rendendolo fattibile. La titolarità secondo il principio di sussidiarietà è della Parrocchia Santa Maria Assunta e San Giacomo in Soncino. Con questa offerta facciamo la nostra parte per risponde al bisogno sociale di venire incontro alle esigenze delle famiglie.

5 SETTIMANE

 tra il 29 giugno 

e il 31 luglio 2020

        dal lunedì 

       al venerdì

 

dalle ore 9.00 

alle ore 17.00 

è possibile l’iscrizione anche al solo turno antimeridiano (dalle ore 9.00 alle ore 12.00) 

o pomeridiano (dalle ore 14.00 alle ore 17.00)

Non sono previsti servizi di pre e post orario.

Iscrizioni
Ci sono 61 posti disponibili

4 gruppi da 10 ragazzi delle medie
3 gruppi da 7 bambini delle elementari. 

 

 L’iscrizione si formalizza con la sottoscrizione di tutti i documenti richiesti e il versamento anticipato della quota di partecipazione settimanale.     

GLI ISCRITTI A Martedì 23 GIUGNO 19.00 della sera
61 iscrizioni ricevute 100%

Presso l’Oratorio:                CONFERMARE LA PRESENZA O L’INTERESSE ALL’ISCRIZIONE ENTRO GIOVEDI’  della settimana precedente

L’iscrizione può essere effettuata anche settimanalmente, ma si consiglia di valutare l’opzione della iscrizione a più settimane per consentire l’organizzazione di gruppi che, secondo normativa, dovrebbero essere il più possibile stabili.

Destinatari

Il servizio è rivolto ai bambini/ragazzi con età compresa tra 7 e 14 anni; la struttura, nel rispetto di quanto previsto dalle vigenti normative, attualmente può accogliere fino a 80 minori pertanto i ragazzi verranno accolti secondo le seguenti  priorità

  • Frequenza al Catechismo Parrocchia Santa Maria Assunta e San Giacomo
  • Residenza nei comuni di Soncino e Casaletto di Sopra
  • Impegno lavorativo di entrambi i genitori
  • Bambini/ragazzi di età diversa se compatibile con i gruppi già formati
  • Presentazione cronologica iscrizione.

N.B. nelle settimane successive alla prima i bambini già formalmente e precedentemente iscritti mantengono la precedenza. I ragazzi, in base all’età verranno suddivisi in gruppi con un rapporto insegnante o educatore/bambino

di 1:7 per le età tra i 7 gli 11 anni elementari,

di 1:10 per le età tra i 12 e 14 anni medie    

I gruppi saranno il più possibile stabili nel tempo.

Costi e modalità di pagamento

Quota di partecipazione settimanale (pasti esclusi):

                                               tutto il giorno 50 euro  – turno antimeridiano 30 euro – turno pomeridiano 30 euro

Il lunedì mattina il personale addetto ritirerà la copia della ricevuta attestante l’avvenuto versamento/bonifico o eventualmente l’assegno.

Per Bonifico: CC intestato a Parrocchia S.maria Assunta E S. giacomo Soncino

Causale CENTRO ESTIVO ORATORIO 2020

IBAN IT 59Z08 44157 17000 00000 43277

Il video realizzato da FOCr con la collaborazione scientifica di ATS per la formazione-Informazione COVID, ne è consigliata la visione anche ai genitori in vista della firma del patto di corresponsabilità. 

Qui i moduli formato .doc

Presentandosi all’iscrizione in Oratorio vi sarà richiesto di firmare i moduli per presa visione, il Patto di Corresponsabilità è un Patto tra famiglia e Oratorio che ci impegna ciascuno a fare la nostra parte in questa situazione di pandemia per vivere in sicurezza il Centro Estivo 

Bicentenario della nascita di Santa Paola E. Cerioli

santa PaolaQuest’anno ricorre il bicentenario della nascita di Santa Paola Elisabetta Cerioli, nata nel 1816 a Soncino e battezzata in Pieve. Il ricco programma delle celebrazioni QUI interesserà anche la parrocchia di Soncino. Domenica prossima, il 24 gennaio alla celebrazione eucaristica delle 9.30 i genitori e i bambini dell’asilo di Santa Maria animeranno la preghiera della comunità. Nel pomeriggio di domenica 24 alle 16.00 a Comonte il vescovo Dante celebrerà l’eucarestia che sarà animata dalla nostra Corale san Pio V.

Giovedì 28 alle ore 18.00 in Pieve il superiore generale dei padri della sacra Famiglia presiederà l’eucarestia nel ricordo del bcentenario della nascita di Santa Paola Elisabetta Cerioli.

 

Precisazione Storica

Dal Sito di morasha la porta dell’ebraismo italiano in rete, leggo che Laura Moneta nella sua tesi “Nascita, crescita e vicissitudini attuali della scuola ebraica di Milano” al primo capitolo parla dell’allontanamento delgi ebrei dal Ducato di Milano:

“Il 1488 è un anno molto importante per la storia degli ebrei lombardi. In seguito ad una denuncia di un ebreo convertito al cristianesimo, trentotto ebrei residenti nei territori del ducato furono arrestati e incarcerati a Milano con l’accusa di usare libri in cui erano contenute frasi offensive nei confronti del cristianesimo. Il principale accusatore fu Bernardino de Bustis, che, in occasione del processo cui partecipò come membro della commissione giuridica, scrisse il “Consilium contra iudeos”. Bernardino chiedeva l’esilio e la confisca dei beni per tutti gli accusati. La sentenza fu emanata il 30 maggio 1488 e riconosceva la colpevolezza degli imputati. Per nove di loro fu decisa la condanna a morte, per gli altri l’espulsione del ducato e la confisca dei beni per tutti. Pochi giorni dopo, la pena di morte e la confisca dei beni furono commutate in una multa di diciannovemila ducati, che gli imputati dovevano pagare entro il gennaio 1490. … Il 3 dicembre 1490 Ludovico il Moro decretò che tutti gli ebrei dovessero lasciare il ducato.”

Soncino turistica

Quando leggo sulla brochure turistica “Soncino un paese che sembra un museo” che i membri della “famiglia Spira (che hanno assunto il cognome “Soncino” dall’anno 1465), dovettero lasciare il borgo a causa dell’opposizione cattolica.”  Sembrerebbe di capire che furono i parroci o i frati di Soncino a decretarne l’espulsione. La storia è diversa e non c’entra la fede. Oggi è di terribile attualità il prendere a pretesto motivi religiosi per giustificare guerre economiche; in passato, quando è stato fatto dalla Chiesa Cattolica, giustamente il papa ha chiesto scusa, ma avere la colpa per scelte politiche di speculazione economica fatte da Ludovico il Moro mi sembra eccessivo.

Settimana dell’educazione

settimana educazione 2016Per la settimana dell’educazione, in vista della festa di San Giovanni Bosco, il 31 gennaio, ecco due incontri per i genitori in cui approfondire il grande tema educativo con l’aiuto degli esperti dle centro per la Famiglia di Orzinuovi.